NATALE 2012

Domenica 2 dicembre noi del DUM ci siamo ritrovati presso la parrocchia di S. Pio X a Udine per farci gli auguri di Natale e rivederci dopo la grande avventura dei soggiorni estivi di Bibione. La giornata ha avuto inizio alle ore 11.00 con la S. messa, celebrata da don Roberto Revelant, fondatore e figura di riferimento all’interno dell’associazione.

Don Roberto ha esortato tutti i presenti e i volontari in particolare a non fermarsi a questi piccoli eventi, pur importanti per ricordare quanto svolto durante l’estate. Ma questo non basta: queste occasioni ci devono ricordare che quanto svolgiamo deve poter diventare parte della nostra vita fino in fondo, un “compito” da assolvere con passione ogni giorno. In un mondo come quello in cui viviamo, fatto di crisi, di incertezza e di perdita di valori, ecco che il volontariato diventa lo strumento che ci permette di fare un salto di qualità, verso un cambiamento della situazione attuale. Gli uomini hanno ormai trasformato i propri punti di riferimento, affogando nel materialismo tutti i loro bisogni. Ecco allora che siamo noi, i volontari, le persone disabili e tutti coloro che con impegno lavorano all’interno dell’associazione che devono farsi portatori di valori reali e profondi. Un altro aspetto importante è quello delle nuove famiglie nate in seno alla Comunità, che rappresentano un punto di forza per la vita dell’associazione, per la trasmissione di ideali e la formazione di nuovi volontari.

44915_334647966642839_199315743_n

Alla fine della celebrazione ci siamo avviati verso la sala attigua per il pranzo. Abbiamo riempito tre grandi tavolate, oltre a noi del DUM e dei turni estivi erano tanti i bambini, i parenti e gli amici. Sulla parete centrale sono state proiettate le foto dell’anno 2012 relative ai principali eventi condivisi insieme, in particolare i turni estivi, ed è stato un po’ come rivivere piccoli grandi momenti di vita, fatti non solo di risate ma di emozioni più profonde e rare, indelebili per ognuno di noi. Al termine del pranzo la tombola ha intrattenuto e divertito tutti i presenti. Sono stati vinti diversi premi, tra cui un ambitissimo panettone (aimè, ce n’era solo uno!).

 

Altro momento importante a chiusura della giornata è stata l’assemblea soci, in cui ha avuto luogo la presentazione del bilancio preventivo 2013 e il rinnovo del Consiglio Direttivo dell’associazione.

Si è trattato di un momento importante in quanto è importante che i volontari e i disabili che hanno svolto i soggiorni estivi e che si sono da poco avvicinati al DUM conoscano le diverse realtà che ruotano intorno all’organizzazione dei turni e degli eventi, che si occupano degli aspetti economici e della gestione delle risorse garantendo la sopravvivenza dell’associazione.

In particolare si è assistito alla candidatura di alcuni giovani soci e ciò testimonia l’apertura totale del DUM ai giovani, alle persone che con il loro impegno vogliono portare idee e proposte innovative. E’ questa una grande fonte di “abbondanza”, un punto di forza che genera inevitabilmente ricchezza in un gruppo che dispone già di diversi “capi saldi”.

Partecipare agli eventi annuali come quello di S. Pio X lascia sempre lo stesso effetto, che è lo stesso che lascia il turno estivo al mare e che ormai i volontari “di vecchia data” conoscono bene: siamo una grande famiglia. E nonostante gli eventi che si svolgono durante l’anno siano circoscritti, le emozioni e l’affetto per le persone ritrovate è sempre lo stesso. La condivisione che si crea nei soggiorni estivi, l’atmosfera che si viene a creare è un qualcosa di indelebile che non ci abbandona più. Siamo inevitabilmente legati l’un l’altro come fossimo quasi “fratelli”.

E’ questo forse il significato del “fare comunità”, ed è questo un nostro punto di forza.
Capisci tutte queste cose quando su facebook qualcuno posta una foto di tutti noi a pranzo con su scritta la frase “Io oggi ero qui e non vorrei essere da nessun altra parte”.

di Eliana Romito

________________________________________________________________________________

Anche se un pò in ritardo ecco a voi i SALUTI e gli AUGURI raccolti in occasione della giornata di S. Pio X 2012

(un grazie a Maurizio S. che ha avuto la pazienza di trascrivere il materiale)

 

Per iniziare, le parole di una persona che non ha lasciato il suo nome:

Cari amici del DUM, chi/cosa nasce nel nostro cuore quando viene Natale? Forse una speranza, forse solo un giorno di festa…E quest’anno, forse più difficile degli altri visto anche il panorama politico, cosa nasce nel nostro cuore?

Il mio augurio è che comunque possa nascere la certezza di avere Qualcuno che ci vuole bene e che questo ci possa dare la forza per far tutto, in modo molto attivo essendo noi i primi a voler bene, anche se per tutti, credo, sia molto difficile. Auguro a tutti un sereno Natale e un sereno Avvento perché la preparazione del cuore è fondamentale.

Ricordiamoci l’un l’altro.

 ___________________________________

Giungo a voi anche quest’anno facendomi scrivere queste due righe da mia nonna, siccome io non riesco a usare la penna. Innanzitutto mi scuso di non poter essere assieme a voi tutti, però vi ho sempre nel mio cuore. Ringrazio tutti per la felicità che mi date quando siamo al mare e ce la spassiamo divertendoci assieme. Grazie per la vostra disponibilità e pazienza nei miei confronti. Vi faccio tantissimi auguri di un lieto S. Natale e Anno Nuovo. Un enorme bacio e abbraccio a tutti.

Valentina Bellina

___________________________________

Grazie al DUM ho capito meglio cosa significhi “servizio al prossimo” inteso come Amore per gli altri; ma soprattutto ho scoperto la ricchezza delle persone con bisogni speciali. Per questo ringrazio tutti e, anche se ci separano circa 1000 km, vi prego di considerarmi comunque vicino a voi.

Un saluto, buone feste.

Rinaldo Usai – Cagliari

___________________________________

 

Io mi sono trovata bene al DUM. Ho trovato tante amiche al Dum. Ho fatto i bagni con i volontari e anche la foto di gruppo.

Raffaella Pitton

___________________________________

Carissimi Amici,

Grazie della preoccupazione che avete sempre per noi. Purtroppo dobbiamo scusarci perche’ domenica non possiamo venire a Udine. Come ogni anno, in questo periodo ci incontriamo in vari posti della Slovenia per la festa di san Nicolò e così pure sabato e domenica prossimi. Grazie ancora una volta dell’invito. Vi ricorderemo nella Santa Messa che celebreremo e così saremo uniti nel Signore.

Cordiali saluti a tutti quanti.

sr. Edith Metelko e don Janez Drnovsek – Gruppo Sloveno

___________________________________

Penso spesso ai bei giorni trascorsi insieme agli amici del DUM con i quali ho condiviso momenti allegri dimenticando per un po’ la solita routine.

Approfitto dell’occasione per rivolgermi all’amico Rudy: ciao carissimo, ti penso sempre con affetto e simpatia.

Buone feste a tutti voi. Con affetto

Maurizio Scolari

___________________________________

Dopo la bella esperienza di questa estate eccoci qui a festeggiare tutti assieme di nuovo. Auguro a tutti voi un sereno Natale e un 2012 di serenità e pace.

Chiara Settura

___________________________________

Con la gioia nel cuore vi abbracciamo uno ad uno augurandovi buona giornata di festa e un sereno cammino verso la nascita di Gesù.

W IL DUM!!!

Raffaele, Erica e Cecilia Nardini

___________________________________

 

Mi è piaciuto molto trascorrere le vacanze al mare con voi perché voi siete la mia famiglia numerosa per tutta l’estate.

Lucrezia Pittolo

___________________________________

 

Anche se Domenica non ci saremo perché Andrea, come al solito, ha la sua idea di non fare in tempo dopo… vi abbracciamo uno ad uno forte forte e vi auguriamo una buona giornata di festa.
Buon Natale e Sereno Anno Nuovo.

Morena, Andrea e Marco Ronzani

___________________________________

 

Mi sono trovata molto bene malgrado il tempo.

Ringrazio sempre il Signore che mi ha fatto trovare tutti voi, volontari e ragazzi. Siete tutti adorabili. Per me questa esperienza è stata molto positiva e speriamo di rincontrarci l’anno prossimo a Bibione. Grazie a tutti e un abbraccio affettuoso da

Raffaella

___________________________________

 

Sono rimasto contento al DUM, mi sono divertito; le musiche con la sveglia, le preghiere, scambiarsi il microfono per cantare sono belle cose da fare. Mi piace la doccia calda così mi scaldo un po’ e mi sento pulito. Al torneo di calcetto mi sono divertito un sacco con tutti voi, soprattutto con Emiliano; mi fa molto piacere quando mi fa l’abbinamento dei vestiti. Mi sono divertito a fare le prove dello spettacolo, mi sono divertito con la Stefi, nel fare le passeggiate, i bagni di sole, stare sotto l’ombrellone, giocare a pallone in acqua, nello stare sempre al bar tutti insieme.

Piero Marchioni

___________________________________

 

Voglio dire che sono stato molto bene al mare con voi. Mi sono divertito tanto specialmente nell’acqua e al luna park. Tutti i volontari sono stati bravi e simpatici e spero di tornare anche l’anno prossimo. Cari saluti a tutti e Buon Natale.

P.S. Grazie a tutte quelle persone che sono sempre il dieci per cento più gentili di quanto non debbano essere. Questo è ciò che fa girare il mondo.

Alan Danelutti – Comeglians (UD)

___________________________________

 

Ciao ragazzi, sono la mamma di Valerio e Federica, un caro saluto a tutti voi e auguri di Buone Feste a tutti, un saluto e un augurio speciale al vostro don Tarcisio che ho conosciuto qualche anno fa. Vi penserò e sarò partecipe nel vostro toccante “saluto” prima di mangiare. Ho partecipato di persona a questo bel rituale e ogni volta mi fa vibrare le corde dell’anima. Mandi a tutti.

P.S. Grazie anche per quello che avete fatto per i nostri figli

Flavia Bergnach

___________________________________

 

Cari volontari, sono felice di passare le vacanze con voi, mi trovo bene. Mi piace incontrarvi durante tutto l’anno, come in questa occasione.

Annalisa Michieli

___________________________________

Caro DUM,

ti ho conosciuto 14 anni fa, quasi per caso, anzi no, perché a pensarci bene le cose non accadono mai per caso. Ci ha fatto conoscere un amico comune, un ragazzo del mio paese, Villa Santina. Lui era stato già diverse volte al Dum, era coordinatore. Aveva anche svolto il servizio civile presso la Comunità di Rinascita a Tolmezzo ed in questa realtà aveva avuto modo di farsi apprezzare per la sua disponibilità ed attenzione 
verso chi ne aveva bisogno. Era l’estate del ’97 quando mi propose di fare un turno al DUM a Lignano. Accettai contagiato dall’entusiasmo che mi trasmetteva quando parlava di questa esperienza. Aveva ragione: il DUM ti spalanca la mente verso nuovi orizzonti, ti apre il cuore verso i bisogni dell’altro, ti permette di dare il giusto valore alle cose.
Grazie al DUM ho conosciuto Grazia che ho sposato nel 2004. Sono poi arrivati i nostri tesori: Giovanni nel 2006 e Margherita nel 2008. Probabilmente non ho mai ringraziato abbastanza quel mio amico per avermi aiutato ad “aprire gli occhi”. Lo faccio ora, a distanza di 4 anni da quel terribile dicembre 2007. Grazie Stefano, mi manchi e ci manchi, sono sicuro che appena puoi sei sempre lì a suonare la chitarra, a cantare mille canzoni con quella tua barba ruvida ed una marcia in più. Ringrazio il DUM per avermi dato l’opportunità di ricordare Stefano Rupil.
Un abbraccio a tutti

Dino Zorzi – Villa Santina (UD)

 

Category: Eventi · Tags:

Scrivi un commento